Cofanetti e scatole: migliori prodotti di Aprile 2021, prezzi, recensioni

Chi di noi non ha mai scartato una scatola regalo? O mangiato cibo in scatola? O anche acquistato una scatolina di medicinale? Troviamo scatole in ogni ambito. In un ufficio, uno studio o in un’azienda servono scatole per archiviare documenti. Quando si fa il cambio di stagione le scatole per indumenti sono utili per conservare gli abiti che non vanno nell’armadio. Una ditta di spedizione ha bisogno di tante scatole per imballare gli oggetti da spedire.

Scatole e cofanetti

La scatola è un contenitore con coperchio o con ali richiudibili, che serve per conservare o trasportare oggetti. Il cofanetto è una piccola scatola di materiale pregiato e di buona fattura.

La nostra selezione di prodotti per la pulizia della casa

(per informazioni e prezzi visita il sito amazon.it)

La scatola può avere varie dimensioni e forme. La forma più comune è sicuramente quella del parallelepipedo.

Il cofanetto oltre ad essere una scatola di piccole dimensioni, può essere inteso anche come insieme di prodotti editoriali, in questo caso si chiama box set.

Tipi di scatole e cofanetti

Come abbiamo detto, le scatole e i cofanetti servono a conservare, trasportare e custodire oggetti solidi, ma quanti tipi di scatole e di cofanetti esistono? Quale materiale è il più adatto per un scatola o un cofanetto?

Esistono tantissimi tipi di cofanetti e ancor di più di scatole. Queste possono avere dimensioni piccolissime, come la scatoletta dei fiammiferi, o molto grandi, come quelle per il trasporto dell’arredamento (pensate allo scatolone per un frigorifero).

Abbiamo fin qui usato i termini scatola, scatoletta e scatolone come sinonimo, in realtà i diminutivi e gli accrescitivi della parola scatola si usano per indicare la grandezza della scatola. Esiste anche il termine scatolo (al maschile), sebbene sia preferibile usare il termine scatola.

Nella seguente tabella sono inseriti il principali tipi di scatole e cofanetti:

scatola di cartone da imballaggio
scatole per decoupage
cofanetti e scatole portagioie
lattina per cibo in scatola
scatola di immagazzinaggio in plastica
scatole per armadio
scatola per archiviazione
scatola makeup
scatola multiuso in metallo
cofanetto buono regalo
cofanetti editoriali
cofanetti cosmetici
cofanetti bagno/doccia
scatole portabottiglie
scatole portaconfetti
scatole per bomboniere
scatole per dolci

Se pensiamo ad una scatola, la prima cosa che ci viene in mente è una scatola di carta, ma in questo modo abbiamo limitato enormemente le tipologie di scatole, infatti dai tipi di scatole fin qui elencate si evince che oltre le scatole di carta esistono scatole di legno, di latta, di plastica e di stoffa.

Di seguito analizzeremo i vari tipi di scatole suddivise in base al materiale di cui sono composte.

Scatole di carta

Le più utilizzate sono sicuramente le scatole da imballaggio e per il trasporto merci.

A seconda del materiale che deve contenere, la scatola da imballaggio può essere più o meno resistente e quindi può essere fatta con una, due o tre onde.

Anche le scatole di archiviazione della documentazione e della contabilità utilizzate nei vari uffici, studi o aziende sono di carta.

Sono fatti di carta pure le scatole per il trasporto di cibi o bevande, come le scatole portabottiglie, portaconfetti, per dolci e per torte. Senza dimenticare le scatoline per le bomboniere.

Se per gli scatoloni da imballaggio e le scatole di archiviazione può essere utilizzato un materiale più grezzo (ma molto resistente), le scatole per il trasporto di cibi e bevande e quelle per le bomboniere sono fatte di una carta più pregiata essendo una confezione regalo del dono contenuto.

Diversa è anche la durata di queste scatole di carta. Le scatole per il trasporto delle merci e dei cibi e delle bevande, sono destinate allo smaltimento (e il riciclo) dopo aver consegnato il contenuto, al contrario le scatole di archiviazione sono create con lo scopo di durare svariati anni.

Le scatole di cartone non hanno costi molto alti, ovviamente variano in base alla grandezza e alla qualità della carta. Il prezzo parte da pochi euro a salire.

Cofanetti di carta

Generalmente quando si parla di cofanetti di carta si intendono i cofanetti regalo o i cofanetti editoriali.

I cofanetti regalo sono quelli che contengono un buono regalo o voucher da utilizzare per l’acquisto di un prodotto,  di un soggiorno, di un pacchetto benessere o avventura.

I cofanetti editoriali sono delle piccole raccolte di prodotti audiovisivi, come dvd con film o serie, cd di un artista o di una band, piccola collana di libri di uno stesso autore o della stessa tematica.

I cofanetti di carta non hanno un costo in se, ma il loro prezzo è quello del valore del buono o dei prodotti contenuti.

Scatole e cofanetti di legno

Esistono scatole e cofanetti di dimensioni piuttosto piccole in legno. 

Quelli più comuni sono i portagioie di legno pregiato, laccato e decorato. Questi portagioie possono essere arricchiti con inserti in argento o in vetro.

Se invece lo si vuol decorare a piacere è possibile acquistare una scatola per decoupage e rendere unica quella scatola.

Di tutt’altra qualità di legno sono le scatole che servono per il trasporto della frutta e verdura. Queste scatole sono solitamente chiamate cassette.

I cofanetti grezzi per il decoupage hanno un costo che parte dai 10 euro, mentre quelli rifiniti hanno un prezzo più alto (dai 20 euro in su). Al contrario le cassette per la frutta hanno un costo di 5/10 euro e possono esser riutilizzate molte volte.

Scatole e cofanetti in plastica

Esistono delle scatole non molto grandi che servono per contenere ed organizzare oggetti di piccole dimensioni.

Innanzitutto abbiamo le scatole per il make up, che sono delle scatoline in plastica (o in plexiglass) utilizzare per conservare prodotti cosmetici.

Ma oltre a queste esistono scatoline piccole e medie ideali per conservare in modo ordinato vari oggetti.

I cofanetti in plastica sono i cofanetti regalo che contengono diversi prodotti.

I prodotti inseriti in questi cofanetti sono solitamente di profumeria, cosmetici, bagno-doccia o creme per la cura di copro e capelli.

Le scatoline organizer hanno un costo di una diecina di euro, mentre il prezzo dei cofanetti regalo varia a seconda dei prodotti contenuti.

Vi sono anche delle scatole in plastica più grandi che vengono utilizzate per immagazzinare e conservare vari oggetti.

Scatole in latta o metallo

Le scatole di latta comunemente usate sono quelle per il cibo.

Forse a parlare di cibo in scatola c’è chi storce il naso, ma sicuramente anche lui lo avrà mangiato.

Non parliamo di cibi pronti e precotti (o non solo), ma il cibo in scatola è il tonno sott’olio, i pomodori pelati, i legumi lessati, le purea di frutta.

Questi e tanti altri alimenti vengono conservate in scatola di latta ermeticamente chiusi che ne garantiscono la buona conservazione del prodotto.

Anche le bevande non alcoliche, come il thè, le sode, gli energy drink, sono solitamente vendute in lattime di alluminio.

Queste scatole di latta sono molto economiche e il prezzo varia a seconda del contenuto.

Esistono anche le scatole multiuso in metallo per conservare vari oggetti. Le scatole di metallo hanno una grafica molto ricercata ed un costo di circa 10/20 euro.

Scatole in tessuto per armadio

L’ultima tipologia di scatole sono quelle in tessuto e sono utilizzate per gli armadi.

Le scatole per armadi sono utili sia per organizzare al meglio gli spazi, sia per riporre l’abbigliamento di un’altra stagione.

Queste scatole possono avere varie grandezze, si parte da quelle piccole per i cassetti (utili per suddividere la biancheria) a quelle grandi che riescono a contenere diversi capi di abbigliamento.

Molto utili sono anche le scatole componibili e quelle che si agganciano all’asta creando una sorta di mensole.

Alcune scatole in tessuto sono corredate di cerniera nel lato inferiore, ciò permette di ripiegare la scatola quando non viene utilizzata, occupando così pochissimo spazio.

Solitamente le scatole in tessuto sono vendute in set di due, tre o quattro pezzi. Ogni set, o scatola grande singola ha un costo di circa 10/20 euro.

Conclusioni finali

Abbiamo cercato di parlare di quante più scatole possibili, questa guida però non è sicuramente esaustiva, ma solo esemplificativa. Non abbiamo parato delle scatole dei biscotti o di quelle dei giochi da tavolo. Pensiamo ad un supermercato o qualsiasi altro tipo di negozio, solo poche cose sono sfuse e possono essere acquistate a peso o in quantità. La maggior parte degli oggetti in vendita è inscatolato e pronto per l’acquisto.

giovannagravina

Sono laureata in lettere moderne con una tesi in Storia del cinema e ho conseguito due master post laurea, uno in Scienze umane e nuove tecnologie informatiche e l’altro in Comunicazione e Marketing. Mi piace scrivere testi vari, saggi, romanzi e poesie. Ho una grande passione per il cinema, i viaggi, l’informatica e nuove tecnologie.

Back to top
Scelta Prodotti per la Casa